AMENO

Piccolo comune di neanche mille abitanti, Ameno è uno di quei luoghi che restano nel cuore per l'atmosfera e il senso di pace che vi si respirano.

Luogo di antichissima frequentazione, ha rivelato all'inizio del Novecento una delle più grandi necropoli d'età celtica e tardoromana della provincia, nella frazione di Lortallo, ai piedi del monte Mesma. Il centro del paese, antico e ben curato, sfoggia un parco ottocentesco, un tempo della ricca famiglia novarese dei Tornielli e oggi giardino pubblico, con una lunga, straordinaria parete affrescata con decorazioni in stile gotico fiorito, vero unicum sul territorio. Qui si può ammirare anche l'unica ghiacciaia ben conservata del Cusio.

La suggestiva parrocchiale dell'Assunta (XIV sec. - interno barocco) sorge col suo altissimo campanile tardomedievale fuori dal centro, in fondo alla scenografica allea alberata da cui si gode nelle giornate limpide una notevole vista del Monte Rosa.

Per Ameno è bello passeggiare, ammirare i giardini rigogliosi e profumati e - volendo - visitare uno dei numerosi studi d'artista: negli ultimi anni il paese è stato scelto da diversi artisti come luogo di lavoro, e numerose sono durante l'anno le manifestazioni legate all'arte contemporanea. La sede museale di Palazzo Tornielli ospita esposizioni d'arte, soprattutto contemporanea, d'ottimo livello.