ARONA

Posta sulla riva piemontese del Lago Maggiore, proprio di fronte alla grandiosa rocca di Angera (raggiungibile da qui in pochissimi minuti di navigazione), Arona ha una lunga storia, considerata anche la posizione strategica all'imbocco del Verbano: abitata fin dall'età antica, divenne sede nel medioevo di una potente abbazia benedettina fondata nel X secolo e a fine Duecento passò sotto l'influenza dell'arcidiocesi milanese e della famiglia Visconti, originaria di questo territorio.
Nel 1439 il feudo di Arona passò ai Borromeo cui appartenne fino a fine Settecento.

Oggi Arona è una cittadina di 15.000 abitanti in cui è piacevole passeggiare ammirando un ampio panorama sul lago e visitando il cuore medievale del borgo con la bella collegiata di S. Maria Nascente impreziosita dalle opere di Gaudenzio Ferrari e Morazzone. Si possono visitare inoltre la Canonica borromaica e la chiesa dei Santi Martiri, per giungere infine, percorrendo la graziosa via centrale brulicante di negozi, all'ariosa piazza del Popolo su cui prospettano la chiesa di Santa Maria di Loreto e le arcate gotiche del medievale Palazzo di Giustizia.

Meta di numerosi turisti è, a poca distanza dal centro, il ben noto colosso di San Carlo, detto Il Sancarlone, statua alta circa trenta metri, eretta per celebrare Carlo Borromeo, canonizzato nel 1610.
Chi desidera può "entrare" nel colosso per ammirare scorci di panorama mozzafiato. Accanto, l'imponente e severo santuario di San Carlo.