Sacro Monte di Orta

Unico Sacro Monte ad essere dedicato a un santo, dal 2003 inserito nel patrimonio mondiale dell'UNESCO, questo complesso di 21 cappelle dedicate alla vita e ai miracoli di san Francesco d'Assisi sorge sulla cima del monte (400 m.slm. ca.) che sovrasta Orta San Giulio, denominato anticamente Selva di San Nicolao. Qui sorgeva infatti una fortificazione altomedievale con cappella dedicata a san Nicola di Mira, protettore per eccellenza dei naviganti.

A fine Cinquecento la comunità di Orta decise di erigere un Sacro Monte e affidarlo alle cure dei francescani. Insieme alle cappelle venne costruita una nuova chiesa (tutt'ora visitabile) e un grande convento per i frati. Per secoli luogo di devozione e penitenza, il Sacro Monte di Orta attira oggi soprattutto gli amanti di arte e architettura per la peculiarità e la bellezza delle sue cappelle edificate nell'arco di due secoli. Esse permettono di apprendere con facilità e chiarezza l'evoluzione degli stili artistici e della sensibilità religiosa dall'età borromaica a quella neoclassica. Centinaia sono le statue in terracotta dipinta realizzate dai grandi maestri dell'epoca, tutte collocate entro ambienti riccamente affrescati.

I panorami mozzafiato che si godono dal Sacro Monte valgono da soli la visita, consigliata anche a tutti coloro che, semplicemente, amano passeggiare tra il verde e rilassarsi all'ombra di piante rare e secolari.
Il sacro Monte è collocato entro una Riserva Naturale sottoposta a particolare tutela.