Chiesa abbaziale di San Donato - Comune di Sesto Calende

Questa splendida chiesa è il monumento più importante di Sesto Calende.

Fondata nel IX secolo per volontà del vescovo di Pavia in posizione strategica sul Ticino, fu fino al primo Ottocento un'enclave pavese in terra ambrosiana e neppure Carlo Borromeo riuscì ad annetterla alla diocesi ambrosiana.

Fu abbazia di un grande e potente monastero benedettino che possedeva numerosi terreni.
Rinnovata tra la fine dell'XI e il XIII secolo, la chiesa è ricca di opere d'arte e di resti decorativi più antichi inseriti nelle murature sia esterne che interne. Di particolare valore gli splendidi capitelli scolpiti del nartece, assai ben conservato, oltre agli affreschi medievali e rinascimentali. Sotto l'elegante presbiterio rialzato, riccamente affrescato in età settecentesca, si trova la bella e ampia cripta romanica che sfoggia ancora tracce di antiche decorazioni

A poche centinaia di metri da San Donato, sorge un'altro gioiellino da visitare: l'Oratorio di San Vincenzo, detto anche dei Re Magi, semplice chiesina ad aula unica di età romanica. L'interno è ricco di pregevoli affreschi soprattutto cinquecenteschi. Nei pressi dell'Oratorio si trova la famosa "Preia Buia", Monumento naturale regionale, masso erratico in serpentino verde su cui in tempi molto antichi sono state realizzate incisioni simboliche.